Domenica, 22 Ottobre 2017

Psicoterapia individuale

La psicoterapia è una branca specialistica della psicologia che si occupa della cura di disturbi psicopatologici di diversa gravità che vanno dal modesto disadattamento all'alienazione profonda e quindi da manifestazioni di sintomi nevrotici fino a sintomi psicotici, tali da minacciare il benessere di una persona fino ad ostacolarne il suo sviluppo e la sua autonomia. Il mio approccio teorico su cui si basa l’esercizio della mia professione psicoterapeutica si rifà alla Psicologia Individuale di Alfred Adler.
La Psicoterapia Adleriana basa i suoi interventi sulla revisione dello Stile di Vita, sul cambiamento e sul favorire la crescita personale del paziente.
In tale psicoterapia si distinguono tre momenti.
Nel primo momento il terapeuta discute con il soggetto come progettare la sua terapia, quindi vengono concordate le regole del setting, il percorso che si dovrà affrontare. In questa fase il terapeuta effettua una sorta di “anamnesi terapeutica” in cui attraverso il dialogo cerca di conoscere le dinamiche che hanno determinato il comportamento del paziente e ciò che egli si prefigge mettendo in atto determinate condotte.
Viene posta un’attenzione particolare alle esperienze vissute nell’infanzia (elementi indispensabili per comprendere il sintomo fisico e/o psicologico); si raccolgono informazioni relative alle relazioni all’interno della costellazione familiare, alle esperienze scolastiche, alle amicizie, allo sviluppo psico-sessuale, alla vita affettiva etc. In questa fase l’analista analizza lo Stile di Vita, l’armonico o disarmonico funzionamento rispetto alle funzioni vitali, le risorse creative e, vengono esplorati i conflitti intrapsichici e quindi il nucleo patologico dell’individuo.
Nel secondo momento attraverso gli strumenti classici e soprattutto utilizzando gli strumenti adleriani come l’incoraggiamento, lo smascheramento delle finzioni, l’alleanza terapeutica creativa, si aiuta il soggetto a prendere consapevolezza (Insight) cognitiva, emotiva e anche corporea di Sé e del suo modo di rapportarsi alla vita e alla società intorno a lui.
Il terzo momento sarà di rielaborazione e riordino dello Stile di Vita, e infine di progettazione del proprio futuro.